9 Giugno 1998, Ronettes vs Phil Spector per le royalties


9 Giugno 1998, la vicenda legale delle Ronettes vs Phil Spector ci ricorda che non si scherza con le royalties


Era il 9 giugno 1998 quando le Ronettes finalmente intrapresero il lungo e difficile percorso verso il successo legale. Tutto iniziò quel giorno, una battaglia legale contro il leggendario produttore Phil Spector.


Di fronte a un giudice della Divisione d’Appello della Suprema Corte di New York le Ronettes, che sotto la guida di Spector registrarono grandi classici come “Be My Baby” e “ Walking in the Rain“, hanno affermato di non aver ricevuto alcun pagamento per il loro lavoro a partire dagli anni ’60.


Phil Spector photo via www.biography.com


Dopo di che, le Ronettes dovettero citare ancora Phil Spector per le royalties non pagate, mentre lui si trovava in prigione in California per l’omicidio dell’attrice e modella americana Lana Clarkson.


“Ho lavorato molto, molto duramente per queste record negli anni ’60. Proprio non immaginavo che avrei dovuto aspettare 37 anni per essere pagata per i miei sforzi”


Così Ronnie Spector dichiarò in un comunicato della Reuters, quando, nel 2010, il giudice Paula Omansky stabilì che Phil Spector aveva utilizzato la musica dei Ronettes in modi non autorizzati dal suo contratto con il gruppo, tra cui la licenza per l’uso in televisione, al cinema e nelle compilation.


Il verdetto stabiliva che Phil Spector doveva pagare $ 2.6 milioni in diritti d’autore e interessi agli ex membri delle Ronettes, tra cui la cantante ed ex-moglie Ronnie Spector.

Photo of RONETTES; Veronica Bennett, Estelle Bennett and Nedra Talley – Group portrait (Photo by GAB Archive/Redferns)



#Italiano

Recent Posts 
Archive
Search by tag
Non ci sono ancora tag.
Follow us
  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle

Copyright © SOUND IDENTITY / Corso Venezia n. 45 – 20121 Milano / Tel +39 02 89697474 / C.F./P.IVA 05293880968

  • Facebook Clean Grey
  • Instagram Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • YouTube Clean Grey